Home Autore
Autore

Manuela

A Palazzo Biscari, sontuosa residenza barocca, debutta con la sua prima sfilata Francesca Abate, giovane promessa catanese del mondo dell’alta  moda.

06062015Sfilata_Vita_CLA8920

Un sogno che si realizza in una cornice unica e surreale  prendono “Vita” come il nome della sua collezione  gli abiti, capolavori  da lei  disegnati e sfilano tra lo stupore, l’ammirazione e gli applausi degli invitati.

06062015Sfilata_Vita_GDF_5238 06062015Sfilata_Vita_GDF_5257

Abiti da sposa dal design ricercato e raffinato, interamente realizzati a mano con ingegno e  maestria, tessuti di alta qualità, trasparenze, swarovsky, balze e maestosi fiocchi caratterizzano lo stile dell’Abate.

06062015Sfilata_Vita_CLA8851

Che sia in corto, lungo o pantalone ci presenta una donna elegante, raffinata e di classe, austera quanto basta, disinvolta nel gioco delle trasparenze, quel vedo non vedo che al passaggio semina mistero e un tocco di malizia.

06062015Sfilata_Vita_CLA8617 10929226_1602051623404861_5832270330674635326_n

Siamo solo all’inizio Francesca si farà strada nel mondo della moda regalandoci altre soddisfazioni.

Per conoscerla un po’ meglio vi lascio all’intervista che mi ha concesso qualche giorno prima della sfilata….

[separator type=”thin”]

ManueLita : Chi è Francesca Abate ?

06062015Sfilata_Vita_GDF_5290

Francesca : Queste è la domanda che mi ha sempre messo in enorme difficoltà. Rispondendo senza pensarci troppo ti dico che Francesca è una grande sognatrice che però ha sempre vissuto con i piedi per terra, che ha sempre sognato di fare la stilista ma si è creata strade alternative volando basso sperando di spiccare il volo, un giorno.20150606_081510000_iOS
ManueLita : quando hai scoperto la passione per la moda ?

Francesca : Certe cose non si scoprono, le hai dentro e provano ad uscire in ogni modo. Le altre bimbe sognavano di fare le modelle per indossare gli abiti, io sognavo di farli.

11403229_1600921033517920_8351610723411333957_n

ManueLita : ricordi il primo abito che hai disegnato ?

Francesca : Il primissimo no, ma ho un quaderno pieno di acerbi bozzetti risalenti alle mie scuole elementari. Il primo abito da me disegnato e poi realizzato è stato per i miei 18 anni, giusto 10 anni fa.

20150606_081355000_iOS
ManueLita : Cosa ha ispirato la tua collezione ?

Francesca : Durante un viaggio in macchina andando a lavoro, nella mia mente, sono apparse immagini di ciò che amavo della mia vita. Mia mamma, il tempo passato a provare i suoi gioielli, specchiandomi e improvvisando abiti con lenzuola o tessuti trovati in giro per casa, poi la mia crescita, le cose che mi piacciono, i luccichii, la bellezza.

11407113_988858611124446_1878663464597061439_n
ManueLita :Cosa vorresti che il pubblico percepisse delle tue collezioni ?

Francesca :Vorrei percepisse il mio senso del bello e dell’eleganza,il mio gusto ricercato e sognante.

11427222_988858251124482_7483745338128889576_n
ManueLita : Prestissimo debutterai con la prima sfilata a Palazzo Biscari …. parlaci un pò di

come ci sente ad una settimana prima del grande evento ?

06062015Sfilata_Vita_GDF_5280

Francesca : Agitatissima e piena di emozione, da un lato non vedo l’ora di godermi quel momento dall’altro vorrei che questa settimana passasse il più lentamente possibile!

ManueLita : Cosa significa ideare e organizzare personalmente un “sogno” nei minimi dettagli ?

Francesca : Un grande impegno, stanchezza immane, ma soddisfazione enorme anche se le cose non dovessero andare esattamente come speri, perchè c’hai messo il massimo e da niente hai avuto il coraggio di creare qualcosa.

ManueLita : Qualche “indiscrezione” sull’evento ?

Francesca : Ci sarà uno spettacolo ad apertura che vi lascerà a bocca aperta!At Palazzo Biscari, sumptuous Baroque residence, show her first Collection Francesca Abate, a promising young Catania’s world fashion.

06062015Sfilata_Vita_CLA8920

A dream come true in a unique and surreal setting “Vita” as the name of her clothes collection, masterpieces she designed that parade to the amazement, admiration and applause of guests.

06062015Sfilata_Vita_GDF_5238 06062015Sfilata_Vita_GDF_5257

Wedding sophisticated and refined dresses, entirely handmade with capability, high quality fabrics, transparency, Swarovski, ruffles and bows characterize Abate’s style.

06062015Sfilata_Vita_CLA8851

Short or long or pants she presents an elegant woman, with class, ​​austere enough, uninhibited with transparency, that give a lot of mystery and malice.
06062015Sfilata_Vita_CLA8617 10929226_1602051623404861_5832270330674635326_n

We’re just beginning, Francesca will be successful in fashion giving us more satisfaction.

To know her better I leave this interview done a few days before the show ….

[separator type=”thin”]

ManueLita : Who is Francesca Abate ?

06062015Sfilata_Vita_GDF_5290

Francesca : This is the question I always put me in enormous difficulties. Responding without so much thinking I say that Francesca is a big dreamer but has always lived a real life. She has always dreamed of be a designer, but she use different way with patience hoping to one day succeed.20150606_081510000_iOS
ManueLita : When did you discover your passion for fashion?

Francesca : Some things cannot find out, you have into yourself and trying to get out anyway. The other girls dreamed of making models to wear clothes, I dreamed to design them.

11403229_1600921033517920_8351610723411333957_n

ManueLita : Do you remember the first dress you designed?

Francesca : Exactly the first no, but I have a notebook full of sketches from elementary school period. The first dress I designed and then realized it was for my 18 years, just 10 years ago.

20150606_081355000_iOS
ManueLita : What inspired your collection ?

Francesca : During a car trip going to work, in my mind, appeared images of what I loved in my life. My mom, the time spent to try her jewelry, mirroring myself and improvising outfits with sheets or tissue found around the house, then my growth, things I like, glitter, beauty.

11407113_988858611124446_1878663464597061439_n
ManueLita :What would you like the public understand or and from your collection ?

Francesca :The sense of beauty and elegance and my refined and dreamy taste.

11427222_988858251124482_7483745338128889576_n
ManueLita : Soon you show the first exhibition at the Palazzo Biscari ….

Tell us how you feel about a week before the big event?

06062015Sfilata_Vita_GDF_5280

Francesca : Agitated and full of emotion, I cannot wait to enjoy that moment but sometimes I would this week to pass as slowly as possible!

ManueLita : What does it mean personally conceive and organize a “dream” in minute detail ?

Francesca : A great effort, fatigue, but enormous satisfaction even if things don’t go exactly as I hope, because I do my best and from nothing I had the courage to create something.

ManueLita : Some “indiscretion” of this event ?

Francesca : There will be an opening show that will leave you speechless!

0 FacebookTwitterPinterestEmail
different

Quando osservi il mondo da fuori spesso ti poni mille domande, quesiti esistenziali – perché alla gente piace “omologarsi” ?!?!

e5ac6e1697

Basta guardarsi in giro per vedere un esercito di ragazzine/i tutte uguali, vestite allo stesso modo, che si atteggiano allo stesso identico modo  “perché  non cantare fuori dal coro ?!? ”

Questa società dei social, degli status, dei post ci sta un po’ sfuggendo di mano, non è cosa cattiva, i tempi cambiano, le abitudini anche e come  diceva il nostro caro buon vecchio Darwin “sopravvive solo chi si adatta”… ma a tutto va data una misura.

al-Parco

con-gli-Amici

E purtroppo, tra numeri e dimensioni, che contano 😉 , la nuova gioventù si è un po’ persa.

Spegnete i social e accendete i sentimenti!!!

slide-2
Oggi voglio lasciarvi 5 perle di saggezza

1) Uscire di casa per andare a lavoro e decidere di cambiare percorso perchè nella vita ci sono infinite  possibilità… That’s unconventional!

IMG_1106

2) Condividere la gioia, il successo, una telefonata, un emozione (e non sui social) con gli altri perché la felicità è reale solo se condivisa… That’s unconventional!

DSC_7169

3) Viaggiare, scoprire nuovi posti, nuovi luoghi comuni, pensieri filosofie … ascoltare, apprendere, imparare …. fare esperienza senza giudicare… That’s unconventional!

IMG_5666

4) Ricordarsi di prendersi del tempo per sé e dedicarlo a tutto ciò che amiamo… ogni giorno… That’s unconventional!

_DSF5707-Modifica

5) Sorridere sempre, cogliere l’attimo perché non dimentichiamo che la vita è adesso! That’s unconventional!

BeDifferentWhen you look at the world from outside often you have a thousand of questions, existential questions – because people like to “homologate”?!?! –

e5ac6e1697

Just look around to see an army of girls/boys all the same, dressed in the same way, “because they couldn’t be unique?!?”

This “social” society, of status, of posts it’s becoming too dangerous, not a bad thing, times change, even habits as Darwin said “survives only those who adapt”… but all should be measured and evaluated.

al-Parco

con-gli-Amici

Unfortunately, in numbers and in size, important ones ;), youth was a bit lost.

Turn off Social Networks and turn on Social feelings!!!

slide-2
Today I want to leave you 5 wise advices

1) Leave home to go to work and decide to change way because in life there are endless possibilities… That’s unconventional!

IMG_1106

2) Share happiness, success, a phone, a feeling (not on social) with others because only shared is real … That’s unconventional!

DSC_7169

3) Travel, discover new places, new clichés, thoughts philosophies… listen, learn, learn… experience without judging… That’s unconventional!

IMG_5666

4) Remember to take time for ourselves and dedicate it to all we love… every day… That’s unconventional!

_DSF5707-Modifica

5) Always smiling, seize the moment because we cannot forget that life is now! That’s unconventional!

BeDifferent

0 FacebookTwitterPinterestEmail

Al solo sentire pronunciare queste due paroline è già un esplosione di colori.

joanna-halpin-1970s-style10

IMG_7708m

La primavera è finalmente arrivata e la nuova stagione porta con sè anche nuovi trend…

Uno su tutti i distingue per l’appunto il ritorno in auge dei mitici anni ’70.

lovethispic.com

IMG_5346

Fiori, fiori di campo e margheritine contagiano gonne, camicette, giacche e abitini .

Vedremo sbocciare  fiori su borse e accessori per capelli e spopoleranno le mitiche coroncine di fiori in pieno stile hippie.

IMG_1165

Frange e pantaloni a zampa saranno un assoluto must have dell’estate!!!

IMG_5817 Foto-24

e via libera allo spirito libero racchiuso in ognuna di voi…

_MG_8274m

che sia uno spirito  romantico , spirituale, naif o anche un pò aggressive… troverete tutte spazio in questo trend… basterà giocare con la moda senza prendersi troppo sul serio… e l’estate è proprio il periodo giusto per farlo… Sole, caldo, mare, colori… giornate che si allungano e la voglia infinita di stare all’aria aperta…

19269-Beautifiul-Boho-Style                  IMG_5772

Per chi assolutamente non riesce a vedersi con un pantalone a zampa ci sarà l’imbarazzo della scelta tra abitini  romantici, leggeri e svolazzanti, gonne lunghe magari abbinate a crop top e gilet in macramè o scamosciati con le frange… zeppe, sandali alla schiava e stivali in camoscio a completare l’ opera.

joanna-halpin-1970s-style04

Insomma… sbizzarrite pure la #figliadeifiori che c’è in voi.

Manuelita

IMG_5291Just hearing these two words is already a colors explosion.

joanna-halpin-1970s-style10

IMG_7708m

Spring is finally here and the new season also brings new trends…

One in particular, the revival of the legendary ‘70s.

lovethispic.com

IMG_5346

Flowers, daisies and even flowers in skirts, blouses, jackets and dresses.

We’ll see blossoming flowers on bags and hair accessories and the famous flowers wreaths in full hippie style will diffuse everywhere.

IMG_1165

Fringes and pants leg will an absolute must-have this summer!!!

IMG_5817 Foto-24

so let your spirit fly free

_MG_8274m

romantic, deep spiritual, naive or even a little aggressive… you will find all your place in this trend … just play with fashion without taking itself too seriously… summer is the right time to do it… Sun, heat, water, colors… days are getting longer and the endless desire of being outdoors…

19269-Beautifiul-Boho-Style                  IMG_5772

For those who absolutely cannot wear pant leg can choose between romantic dresses, lightweight, loose-fitting, long skirts maybe combined with crop top and vest in macramé or suede fringed … wedges, sandals slave and suede boots to end the work.

joanna-halpin-1970s-style04

Well… let out the #flowerchild in you.

Manuelita

IMG_5291

0 FacebookTwitterPinterestEmail

Quando credi di aver visto il mondo intero ecco il Kenya.

IMG_1000

In quel momento capisci che il tuo viaggio è solo all’inizio… allora vai alla ricerca di quello che più ami… il mare, il tuo elemento… terre lontane, terre stremate dal sole e dalle circostanze… quella luce equatoriale e l’aria calda, un turbine di emozioni avvolge l’anima e lei vola, puntuale anche un viaggio introspettivo nei meandri più nascosti e segreti del mio essere.

IMG_1981_2

è bastata la terra rossa, la polvere fluttuante, che in volo si leva e addosso adagio ti si poggia… ti lascia il segno, ti colora… questa è la terra che mi rappresenta, libera, selvaggia e rossa… rosso che sfuma… rosso passione.

IMG_1382

Luoghi che mi hanno rapita, il corpo, la mente, il cuore, un richiamo magnetico, di entità che si appartengono, di ruoli ben definiti.

IMG_1197

IMG_2219

IMG_2256

Cullata da una brezza marina e dal sapore di zenzero e vaniglia di una notte africana, intimidita da un immenso tappeto di stelle luminose che sembrano interrogarmi “cogito ergo sum “.

IMG_2008

Come dimenticare gli occhi sgranati dei bimbi che ti corrono incontro in cerca di una carezza, puoi vederci il mondo dentro… occhi che parlano che ti fanno pensare e rivedere tutto… mani che stringono inaspettatamente la tua, inevitabile un sussulto al cuore…

IMG_2000 IMG_1964

momenti che ti porti dentro tutta la vita…

IMG_1449

l’Africa non la puoi dimenticare… L’Africa ti segna.

IMG_2380

IMG_1992

When you think you’ve seen the whole world… you see Kenya.

IMG_1000

in that moment you realize that your trip is just beginning… then go looking for those things you love… the sea, your element …. distant lands, exhausted from sun and difficulties … equatorial light and warm air, many different emotions envelops your soul that flies into an introspective journey through the most hidden secrets of being.

IMG_1981_2

Red earth, floating dust… leaves you sign, colors yourself… this is the land that represents me: free, wild and red… shaded red, red passion.

IMG_1382

This places that I was kidnapped, in body, mind, heart… a magnetic appeal, from belonging entities in well-defined roles.

IMG_1197

IMG_2219

IMG_2256

Lulled by a sea breeze with ginger and vanilla flavor into an African night, intimidated by a huge carpet of bright stars that seem to question me “cogito ergo sum”.

IMG_2008

How to forget the wide-eyed children who run towards you searching love, you can see the world inside them… eyes that speak and make you think about anything… hands holding unexpectedly yours, impossible to remain indifferent.
IMG_2000 IMG_1964

Moments that you carry on for a lifetime…

IMG_1449

You cannot forget Africa…Africa marks you inside.

IMG_2380

IMG_1992

0 FacebookTwitterPinterestEmail

L’aria è gelida in laguna… , soffici e poco gentili fiocchi di neve scendono da un cielo terso, che non promette nulla di buono .

Lei è sempre e comunque bellissima, incantevole,  il nostro orgoglio italiano, lei Venezia

Brrrr… dei boccoli preparati con cura al mattino non rimaneva più nulla ahimè, maledetta umidità… Allunghiamo un po’ il passo per raggiungere Piazza San Marco bisogna attraversare tutta Venezia.

20150206_135217000_iOSIl vento sempre più tagliente, la neve lasciava il posto alla pioggia, ma non importava… ad attendermi presso il maestoso Luna Hotel Baglioni c’era Flavia, l’amabile signora proprietaria dell’Atelier Flavia, uno tra i più rinomati della città che per il periodo del carnevale si trasferisce in uno spazio dedicato per l’appunto presso l’ Hotel Luna Baglioni.

_MG_4599

Basta varcare la soglia dell’atelier e già si respira aria di magia,ti trovi catapultata direttamente nella Venezia di altre epoche… Maschere in cartapesta dall’incommensurabile bellezza, la cortigiana, la gatta… che vi lascio pensare soltanto a quanti turbamenti hanno provocato. Abiti sfarzosi ricamati e preparati sartorialmente con la cura di ogni minimo dettaglio, tutto realizzato rigorosamente a mano dalla Sig.ra Flavia e dalla sua fidatissima collaboratrice Ester.

20150206_135028000_iOS

_MG_4683

_MG_4605

Una gestione tutta familiare che garantisce al cliente l’autenticità dei capi, l’attenzione nella scelta dei materiali pregiati e la e la cura nella realizzazione dei capi tipica proprio dell’artigianato e che importa se i capelli sono arruffati e il trucco disfatto,

adesso in quel camerino indosserò un meraviglioso abito del ‘700 e realizzerò un sogno.

_MG_4712Cold air in the lagoon …, soft and gentle little snowflakes fall from a clear sky, which doesn’t bode well.

It’s always beautiful, charming, our Italian pride, Venice

Brrrr… of carefully prepared curls nothing remains, damn humidity .. We stretch a bit ‘up to Piazza San Marco, we have to cross whole of Venice.

20150206_135217000_iOSA cold wind, snow gave way to rain, but it didn’t matter … waiting for me at the majestic Luna Hotel Baglioni was Flavia, the amiable owner of Flavia’s Atelier, one of the most famous of the city which for carnival period moves in a dedicated space at the Luna Hotel Baglioni.

_MG_4599

Just crossing the entrance of this atelier the atmosphere is magical, you’re catapulted directly into an ancient Venice… papier mache masks of incommensurable beauty, the courtesan, the cat … that I leave you only think of how many disturbances caused. Sartorially and gorgeous dresses with attention for details, all made by hand by Ms Flavia and her reliable collaborator Ester.

20150206_135028000_iOS

_MG_4683

_MG_4605

A whole family management that guarantees customers the authenticity of clothes, attention of materials quality and care in realization traditional for handicraft… No problems if the hair is matted and makeup undone

now in that dressing room I will wear a beautiful dress of 18th century and will fulfill a dream.

_MG_4712

0 FacebookTwitterPinterestEmail

Oggi ci approcciamo alla moda in un modo diverso…

Un “Creativity Lab ” organizzato dall’Accademia del Lusso di Treviso

il fine quello di mettere gli studenti a conoscenza delle  dinamiche mentali, che consentono di lavorare agire e progettare in maniera creativa.

L’incontro con Raffaele Ferrante, cordialissimo e preparatissimo marketing e design coach si è tenuto  giovedì 18 dicembre alle ore 15.00 presso la sede dell’Accademia del Lusso

IMG_6215

La creatività ….una parola così breve per esprimere un concetto così grande che non ha confini, a volte le parole sono limitative… analizzando il termine stesso creatività è crescita, una evoluzione, progettazione, un trasferimento di idee, un procedimento che porta ad un futuro…

IMG_6207 IMG_6202IMG_6196

La creatività può essere ispirata in ognuno in modi diversi, da un profumo, da un colore, da un oggetto o da un problema…infinite possono essere le ispirazioni….ma come fare se questa ispirazione proprio non viene?!? Eccovi subito la soluzione, esistono delle tecniche per favorire un flusso di idee che porta alla creatività, tecniche utilizzate molto spesso nel mondo del marketing e della pubblicità, la parola chiave di queste tecniche sicuramente è condivisione, collaborazione, anche tra diverse professioni all’interno della stessa azienda, il confronto insomma.

La tecnica più conosciuta è il brainstorming (tempesta di idee), si parte da un problema che si vuole risolvere, o da una parola chiave, per poi andare a continuare con una serie di parole che la nostra mente collega involontariamente, spontaneamente, a volte può sembrare caotico, ma bastano poche linee in un foglio per collegarle….. e poi….tutto ha un senso.

IMG_6236

La tecnica che più mi ha incuriosito però è quella dei 6 cappelli, ideata da De Bono, studioso noto per la teoria del pensiero laterale…..all’inizio ero un po’ scettica, ma forse dipendeva dal fatto di non averla mai provata di persona e nemmeno sentita nominare prima…dopo averla provata vi assicuro che è davvero funzionale, ottima, provare per credere….ma che cos’è? Come funziona?

IMG_6241

Rappresenta i vari atteggiamenti di pensiero che siamo abituati a provare all’individuazione di un problema. Si deve formare un gruppo che possa comprendere più categorie diverse di professioni all’interno di una stessa azienda, si parte da un soggetto, un problema che vogliamo risolvere, una parola chiave fondamentalmente, dopo di che tutti i presenti devono ad andare a esporre la loro soluzione, che possono anche essere aggettivi, materiali, etc… Una volta raggiunto il numero predefinito di parole, che può essere 100, si cerca di individuare 4 macro gruppi che raccolgano del parole scritte, una sorta di mappa… Ed ecco che comincia a comparire tutto più chiaro… il problema ha anche la sua soluzione… ma arriviamo all’utilizzo dei “6 cappelli”.

I cappelli sono figurativi, una sorta di contenitori delle idee, atti a distinguere e separare i vari modi di pensare.

IMG_6234 IMG_6231

Il cappello bianco rappresenta l’assenza del colore, la neutralità, la logica, cioè il progetto descritto in modo razionale, una sorta di raccolta dati e documentazione. Quello rosso, rappresenta le emozioni, l’emotività, i sentimenti, ciò che ci hanno portato a quella idea. Il cappello nero è la negatività, il pessimismo, tutto ciò che consiste nelle limitazioni e nelle difficoltà nella realizzazione del progetto.  Quello giallo, il colore dell’illuminazione, ci porta alla luce dei lati positivi, dei benefici, quello verde , il colore della natura, della fertilità e quindi il metodo di diffusione.

Infine il blu, il colore del cielo e della calma, quello che ci porta alle conclusioni, alla realtà, bisogna scegliere gli argomenti definitivi, portare alla conclusione l’idea e poi alla produzione.Today we approach to fashion in a different way …

A “Creativity Lab” organized by the Luxury Academy Treviso

Its aim is to give to the students the right mental dynamics, which allow you to work and act in a creative design.

The meeting with Raffaele Ferrante, cordial and well-trained marketing and design coach was held Thursday, December 18th at 03:00 pm at the headquarters of the Academy of Luxury

IMG_6215

Creativity … a so short word to express a so great concept that has no boundaries, sometimes the same words are limiting … analyzing the term itself is growth, evolution, design, a transfer of ideas, a process that leads to a future …

IMG_6207 IMG_6202IMG_6196

Creativity can be inspired for everyone in different ways, from a perfume, a color, an object, or a problem … can be endless inspirations … but what to do if you don’t get it?!? Here’s immediately the solution, there are techniques to encourage a flow of ideas that leads to creativity, techniques used very often in marketing and advertising world, the keyword of these techniques is definitely sharing, collaboration, even between different professions within the same company, then the comparison.

This technique is known as brainstorming: you start with a problem you want to solve, or a keyword, to continue with a series of words that our mind automatically connects, spontaneously… sometimes may seems chaotic, but it takes only a few lines in a page to link … .. and then … all makes sense.

IMG_6236

But the most intriguing technique, however, is that of the six hats, thought up by De Bono, a studios known for lateral thinking theory… At first I was a bit skeptical, maybe because I had never tried it or even heard of it before … after trying it I assure you that is really functional, good, seeing is believing… but what is it? How does this work?

IMG_6241

It represents various attitudes of thought that we are used to try to identify a problem. It must form a group which can incorporate more different categories of professions within the same company. Then WE start from a subject, a problem we want to solve, an important keyword, after which all people must to go to expose their solution, which can also be adjectives, materials, etc … Once you reach the predefined number of words, which can be 100, you have to identify four big groups that collect the written words, a kind of map …. And here begins to appear more clear … a problem also has its solution … and now we talk about use of the “six hats”.

Hats are figurative, a sort of ideas container, designed to distinguish and separate the different ways of thinking.

IMG_6234 IMG_6231

White hat is the absence of color, neutrality, logic, namely the project described in a rational way, a kind of data collection and documentation. Red hat represents emotions, feelings, what has led us to that idea. The black is negativity, pessimism, all the limitations and difficulties in implementing the project. Yellow hat is the color of lighting, brings us the light of positives and benefits. The green, the color of nature, fertility and therefore the propagation method.

Finally the blue, the color of the sky and calm, what leads us to conclusions, to reality, you have to choose definitive topics, lead to the finally idea and then product it.

0 FacebookTwitterPinterestEmail

d116472bf484363b61319d344c98bd0c

Frenesia, fervore, stati d’ansia e attacchi di panico … tranquille nessuna malattia, non è il nuovo male del secolo ma semplicemente quello che accade ad ogni donna all’apertura della prima mattina di saldi.

“Al via dunque i saldi invernali “

keep-calm-and-corri-iniziano-i-saldi

Il piano d’attacco parte già il 1 gennaio, finite le grandi abbuffate, l’unico pensiero che ci attanaglia è rivolto ai saldi …. allora ci si prepara già la sera prima: si va a letto presto, ehhh vorrei anche vedere bisogna alzarsi ben riposate per affrontare le guerre puniche, perché il primo giorno di saldi è un affronto all’ultimo sangue … spinte, strattonate e salto in lungo … non sottovalutate nemmeno il fatto che bisogna aver lavorato bene in palestra per tutto l’autunno, ci attendono grandi prestazioni fisiche e mi raccomando scarpe basse perché ci sarà da camminare e ci saranno lunghe attese. Siete pronte alle 2,5 ore in coda alle casse da Zara ?

10888050_10204614674720198_1805869596_n

Armatevi di pazienza, tanta pazienza e aggiungerei anche “santa“, però se avete seguito tutti questi consigli a fine giornata potreste ritrovarvi stese sul vostro divano sommerse da pacchi e pacchettini, sicuramente con i piedi e i polsi doloranti, ma con un sorriso a 32 denti, e chi ce lo toglie più?!? Almeno per i prossimi 10 giorni …. ehmmm forse anche meno, dipende da quando vi arriverà l’estratto conto della carta di credito, considerando che il mio arriva attorno al 7 avrò davanti a me pochi giorni di gloria ! Sigh !!!

10899644_10204614680400340_516129767_n

Bisogna dire che negli ultimi anni però, causa la crisi di mercato che ha colpito tutti i settori, queste scene apocalittiche si vedono sempre meno e spesso i saldi si rivelano un flop !!!

Da qualche anno non vanno più in onda al tg i servizi con le code interminabili in via Montenapoleone e in via dei Condotti davanti a Gucci o Luis Vuitton, insomma ci lasceremo sorprendere.
Come consiglio personale mi sento di dirvi di concentrare la scelta sui capispalla, le scarpe e qualche borsa griffata, che generalmente sono i “pezzi” dei quali non ci si pente di aver acquistato nemmeno l’anno prossimo.

Buoni saldi a tutti!

d116472bf484363b61319d344c98bd0c

Hurry, fervor, anxiety and panic attacks … don’t worry no disease, not the new evil but simply what happens to every woman at the opening of the first morning during sale.

“Start winter sale”

keep-calm-and-corri-iniziano-i-saldi

A perfect plan start already January 1st, just after binges, the only thought is sale …. get ready the night before… sleep well and be refreshed to win the war of sale … pushing, jerking, and long jump … also better if you’re trained and I recommend flat shoes because you will be walking and there be long waits. Are you ready to 2.5 hours at Zara?

10888050_10204614674720198_1805869596_n

Arm yourself with patience, lots of patience and also “holy” patient, but if you follow all these pillows at the end of the day you may find on your couch many packets, maybe with itchy feet, but with a big smile. At least for the next 10 days …. ehmmm maybe even less, depending on when you’ll recieve your credit card bill, considering that my arrived around 7th I’ve only a few days of glory! Sigh !!!

10899644_10204614680400340_516129767_n

In recent years, however, due to the crisis in almost all sectors, these apocalyptic scenes are seen less and less often and sales become a flop !!!

No longer queue shown on TV from Montenapoleone or Condotti Street in front of Gucci or Louis Vuitton, in short.
I would tell you to focus on outerwear, shoes and some branded bag, which usually are the “pieces” of which can be good even for next year.

0 FacebookTwitterPinterestEmail

IMG_1711

Tra una tazza fumante di the mela e cannella che mi scalda le mani infreddolite ed una morbida fetta di pandoro zuccheroso, fanno a botte i miei pensieri sparsi e le tante cose da dirti e nell’altra mano una penna.
Ti scrivo che è dicembre inoltrato, non fa molto freddo, il profumo di vaniglia mi strappa un sorriso e gli occhi fissano il luccichio ad intermittenza del mio alberello … sfere, fiocchetti, viola … luci viola …

IMG_1723

Caro Babbo Natale quest’anno dimentichiamoci del solito maglione con le renne o della borsa griffata, dimentichiamoci del l’abitino in paillettes o dell’ultimo Iphone, questi che una volta erano desideri sono diventati il pane quotidiano … quest’anno come regalo ti chiedo il Natale ! Quello vero, non un surrogato e nemmeno un imitazione!

IMG_1705
Ti chiedo quell’atmosfera che respiravo una volta, quella magia che sentivo nell’aria, quello spirito che si impossessava di ogni mia molecola … non la sento più, riesco a ricrearla nel mio piccolo nido, ma poi basta uscire di casa un attimo e la magia si interrompe … sempre meno luci alla finestre delle case, sempre meno alberelli… i pandoro al supermercato te li tirano dietro … non li compriamo più ?!?!? Bubblè lo ascolto solo io ?!?

Dov’è finito il Natale ?

IMG_1695

Il grande assente … il cine panettone ??!? Le serate davanti alla tv a guardare per l’ennesima volta “mamma ho perso l’aereo ” che ormai conosco a memoria, l’immancabile appuntamento con Jerry Calà e Vacanze di Natale

IMG_1670

Caro Babbo Natale quest’anno regalaci un “Pause” fermiamoci tutti per tre giorni … il Natale sta arrivando … il natale è condivisione, ma non degli status, condivisione di sorrisi, canzoncine, abbuffate, abbracci sotto il vischio … tre giorni vissuti… con la famiglia e gli affetti … tre giorni senza la tecnologia che ci sta allontanando … Jingle bells Jingle bells, Jingle all the way !!!

IMG_1711

Among a steaming cup of apple cinnamon tea that warms my cold hands and a soft sugary slice of Pandoro, I have so many thoughts and things to say to you… I hold a pen in my hand.
I write to you in late December, but isn’t very cold. Vanilla scent make me smile and my twinkling eyes fix the intermittent lights on my tree … balls, bows, purple … purple lights …

IMG_1723

Dear Santa this year, forget the usual sweater with reindeer or branded bag, forget gleaming dress or latest Iphone, those who were once desires have become daily things… this year I ask to you to a true Christmas! The real one, not a substitute or an imitation!

IMG_1705
The atmosphere I breathed once, that magic I felt in the air, the spirit that took possession of me … I don’t hear more, I can recreate it in my little home, but when I go outside this magic stops … fewer lights to windows, fewer trees … Pandoro at the supermarket is almost a gift beacause of its little price … don’t buy it more?!?!?Do I listen alone Bubblè?!?

Where’s Christmas?

IMG_1695

The great missing … and cine-panettone ??!? Many evenings always watching for “Home Alone” on TV, the inevitable appointment with Jerry Cala and his Christmas Holidays …

IMG_1670

Dear Santa this year give us a “Pause” let’s stop all for three days … Christmas is coming … Christmas is sharing, but not only status, sharing smiles, songs, food, hugs under the mistletoe… three days … lived with family and affections … three days without technology that disturb us … Jingle bells, jingle bells, jingle all the way!!!

0 FacebookTwitterPinterestEmail
Post più recenti